• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Primo Piano

Monte Bianco ed inquinamento: al Traforo arrivano le colonnine elettriche per le auto

Foto @ Arve Johnsen

Una colonnina di ricarica rapida per veicoli elettrici, installata sul piazzale francese del Traforo del Monte Bianco per promuovere i sistemi di mobilità sostenibile. Ad inaugurarla sono stati Gilles Rakoczy, direttore gerente del Geie-Tmb, e Gilles François, vicepresidente del Syndicat des Energies et de l’Aménagement.

La colonnina permette di ricaricare un veicolo elettrico in 30 minuti. Una seconda colonnina entrerà in funzione nei prossimi giorni sul piazzale italiano. “Un’altra novità dell’autunno: il traforo si è dotato di due nuovi minibus elettrici adibiti all’assistenza e all’evacuazione degli utenti in caso di evento in galleria. Ognuno di questi minibus può trasportare sette persone” si legge in una nota. 

Il problema dell’inquinamento ai piedi del Monte Bianco è molto sentito, soprattutto nella Vallée de l’Arve, sul versante francese, dove da anni si susseguono manifestazioni della popolazione per avere un’aria pulita e rigidi divieti da parte delle autorità dell’Alta Savoia. Secondo un recente studio promosso dall’ente ‘Santé publique France’ i dati sono allarmanti (per un approfondimento, leggere: “Ai piedi del Monte Bianco si muore di inquinamento“). 

Di certo due colonnine per la ricarica delle auto elettriche non risolveranno il problema, ma sono sicuramente un segnale verso una maggiore attenzione alla qualità dell’aria. 

 

Fonte @ ANSA

 

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

  1. In tutta la Val d’Aosta c’è un UNICO distributore di metano per autotrazione.
    Prima dell’elettrico, ci sono altre strade per incentivare un modo meno invasivo di muoversi.

    Ma, proclami a parte, dell’ambiente non gliene frega una cippa in VDA.
    Finchè accetti di avere due rifugi a 3200 e 3500m da 250 posti ognuno che scaricano sul ghiacciaio…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *