• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Eventi, Primo Piano

Torna Montagne in città, apre Simone Moro

Torna il festival della montagna di Roma. Dal 13 al 17 novembre la capitale si porta alle alte quote con lo storico festival “Montagne in città”. Una manifestazione nata nel 1993 da un’idea del giornalista e viaggiatore Fabrizio Ardito.

Un appuntamento fisso con la montagna fino al 2005, anno in cui sono venuti meno i finanziamenti e quindi si è dovuta interrompere la programmazione. Con gli anni però non si è persa la passione e la voglia di riportare la montagna in città e così nel 2015 va in scena una rinnovata edizione della manifestazione organizzata e realizzata grazie alla disponibilità del negozio RRTREK che fornisce gli spazi. Sale troppo piccole per la grande affluenza di pubblico registrata. Una folla talmente grande da stimolare gli organizzatori a tentare la realizzazione di un’edizione più grande e variegata nel 2016. Un grande evento che ha visto la partecipazione di nomi prestigiosi dell’alpinismo e del giornalismo come Giorgio Daidola, Stefan Glowacz e Tamara Lunger.

Con queste premesse nasce quindi l’edizione 2017 di Montagne in città che apre alla grande il 13 novembre con Simone Moro seguito, nei giorni successivi, da Heinz Mariacher il 14 e Alex Txikon il 17 novembre… Il tutto condito dalla proiezione di film e dalla presentazione di libri.

Tra gli eventi nel programma: la presentazione della nuova carta escursionistica di Amatrice, a cura del CAI Amatrice; la premiazione del concorso letterario dedicato a Roberto Iannilli.

Per maggiori informazioni sull’evento e sul programma www.montagneincitta.it

Articolo precedenteArticolo successivo

8 Comments

  1. Un tempo in piazza fontana di Trevi, proprio di fronte, stava un negozio di articoli sportivi, con un reparto montagna fornitissimo.Dal Cupolone…si vedevano cime inbiancate di monti non troppo lontani.Noi militari del Nord…facevamo spesso una rassegna di prezzi piccozze, ramponi , ecc. a futura memoria, in caso di primi stipendi lavorativi.Che poi arrivarono…addirittura in zona Dolomitica.

  2. Me l’ero già segnato sul calendario, pensando che fosse a Milano. Non so da quanto non vediamo/sentiamo Simone. Si, d’accordo, rilascia dichiarazioni o video-interviste però: le vecchie conferenze dove sono? Non gli serviamo più?

    (moderato dalla Redazione)

  3. T sta forse per Turkmenistan, Tajikistan, Terronia, Taipei, Tunisia, Turchia… no, perché non si capisce bene.
    Altra cosa che non si capisce bene, è il perché una redazione seria, rivolta a un mondo globalizzato, non censuri certi sproloqui. Se si va avanti così, avrete un T in meno in visita sul sito.

  4. Anche io, come Vincenzo Brancadoro, chiedo cortesemente alla redazione di Montagna TV di moderare gli interventi fuori luogo del Sig. pierre, il quale si vergogna talmente tanto di se stesso da non avere il coraggio di firmarsi con il proprio nome e cognome.
    Grazie.

  5. Dai commenti del sig. pierre, si capisce che ha orizzonti ristretti sia dal punto di vista territoriale, sia dal punto di vista alpinistico…. Probabilmente non è mai uscito dalla sua valle….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *