• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Primo Piano

Monte Bianco: valanga al Col de Miage, muore un giovane 19enne

Una valanga al Col de Miage (3.367 m), sotto al rifugio Durier, nel Massiccio del Monte Bianco, ha spezzato la giovane vita di Tom Carsolio, 19enne ben conosciuto a Chamonix. 

Il ragazzo stava salendo con un compagno di cordata quando è avvenuto il distaccamento nevoso. L’amico, rimasto miracolosamente illeso, ha tentato di prestare il primo soccorso effettuando un massaggio cardiaco, ma Tom non ce l’ha fatta ed è morto qualche ora dopo per i traumi riportati.

Photo: www.camptocamp.org

Il tutto è avvenuto ieri, 23 ottobre, ma il corpo è stato recuperato dalla Gendarmeria di Alta Montagna di Chamonix questa mattina a causa delle condizioni meteo che non hanno consentito di far volare l’elicottero. Per questa ragione anche l’intervento di soccorso è avvenuto via terra: all’arrivo i gendarmi, otto ore dopo la tragedia, non hanno potuto fare altro che riportare a valle l’amico.

Tom Carsolio faceva parte della squadra Chamonix Mont Blanc Marathon e del club di sci alpinismo. Amava la montagna a 360 gradi, con queste parole lo ha ricordato oggi Kilian Jornet: “E’ difficile condividere i sentimenti, era molto talentuoso nonostante la giovane età. Trail, sci, alpinismo, slack… ma soprattutto ti faceva sognare per la sua passione, il suo modo di immaginare, di creare. Addio Tom, coraggio e forza alla famiglia ed agli amici.

Se la montagna ci toglie la gioia è anche perché ce la dà… continuiamo a correre, a scalare a fare la slackline. Continuiamo a sognare e ad immaginare”.

Articolo precedenteArticolo successivo

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *