• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Top News

Lhotse parete sud: arrivati a campo 4. Due sherpa feriti da una scarica di sassi

Photo courtesy: Trekking Camp Nepal

AGGIORNAMENTO 20/10/17, ore 10.00: L’Himalayan Times riporta che la spedizione del sudcoreano Sung Taek Hong ha posizionato campo 4, a 8.250m. Le condizioni della montagna sono complicate, con distaccamenti nevosi e di rocce. 

Durante la discesa ai campi inferiori, secondo quanto riporta l’agenzia nepalese Trekking Camp Nepal, due sherpa Furba Wangyal Sherpa e Phurba Sherpa sono rimasti feriti dopo essere stati colpiti da alcune rocce in zona campo 2. Al momento è in corso l’evacuazione.  


20/10/17, ore 7.00: Alcuni aggiornamenti sulla complessa spedizione alla parete sud del Lhotse giungo da Altitude Pakistan.

Eravamo rimasti al posizionamento da parte del team del sudcoreano Sung Taek Hong e dell’asturiano Jorge Egocheaga di campo 2, a 7200 metri, grazie anche ad alcune corde fisse rimaste in parete da qualche spedizione passata.

Da quanto riportato, non vi sono grossi avanzamenti a causa del maltempo che sta dando filo da torcere. Neve, freddo e vento hanno bloccato l’avanzamento e, a quanto pare, campo 1 è andato a causa delle raffiche o forse di una valanga.

Il piano però è quello di avanzare posizionando campo 3 a 7800 e campo 4 a 8250 metri. Nelle intenzioni ci sarebbe anche quella di installare un quinto campo, a 8400 m, quindi solo ad un centinaio di metri sotto la cima, che ricordiamo essere a 8512 m.

Quello in corso non sarebbe però il vero attacco alla vetta, Sung Taek Hong vorrebbe infatti scendere al campo base, riposare e poi tentare la cima in un secondo momento.

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *