• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Primo Piano

Arriva l’inverno: nuova via sulla Nord Est del Gran Zebrù

Il tracciato della via nuova sul Gran Zebrù @Daniel Ladurner, Johannes Lemayer

Venti d’inverno al Gran Zebrù: Daniel Ladurner e Johannes Lemayer hanno aperto quella che secondo loro sarebbe una nuova via sulla parete Nord Est del Gran Zebrù. I due sudtirolesi sono partiti il 7 ottobre seguendo la goulotte circa 100 metri a destra del Canale NE, quello utilizzato dagli scialpinisti per raggiungere la cima. 

Le difficoltà della via sono sull’M6 e WI5, su roccia friabile e poco proteggibile. Dopo la goulotte hanno raggiunto la spalla della montagna dove hanno seguito il canale NE per poi arrivare in cima. 

Ladurner ha dichiarato a Planetmountain:  “E’ una salita molto esigente, offre un’arrampicata che non deve essere sottovalutata lungo una serie di goulotte. La neve dura, il ghiaccio e la roccia friabile ci hanno offerto dei passaggi estremamente difficili, anche da proteggere. Consigliamo di salire questa via soltanto in autunno, e con temperature molto basse!”

 

Fonte: Planetmountain

 

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

  1. Complimenti ai primi salitori, bella via.
    Una precisazione dovuta. La nuova via è un collegamento di due vie già esistenti, la n° 26a e la n°26, quindi una nuova via “variante” e presumibilmente di sviluppo tra i 300 m / max 400 m (non di 700 m).
    Ciò si evince bene alle pagine 277-278-282 e 283 del libro “L’anima del Gran Zebrù” del 2014 a firma Davide Chiesa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *