• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Primo Piano

La SAT contro le pubblicità con Champagne e modelle in montagna

Spot in Dolomiti @Gogna Blog

La montagna come sfondo per servizi con modelle e champagne, uno sfregio alla bellezza incontaminata dei luoghi e alla fatica di chi li frequenta con passione e competenza. Il presidente della SAT Claudio Bassetti (Società alpinisti tridentini), in un’intervista a la Repubblica si è scagliato contro spot e pubblicità che sempre più spesso vengono girate in alta montagna. “Danno un’immagine non vera delle nostre vette, attirano turisti che non sanno come muoversi in alta quota, e poi finiscono nei guai e hanno bisogno di soccorsi. Cercano hotel a cinque stelle dove ci sono rifugi, buttano rifiuti come se  fossero discariche”. 

Il problema principale di tutto questo, secondo Bassetti, è la possibilità di arrivare in alto con funivie, moto e auto senza il filtro della fatica. “Si manda  il messaggio sbagliato, bisogna far conoscere la montagna per quello che è veramente: bellezza e fatica, natura da rispettare”. 

Natura che è sempre più delicata, provata dai cambiamenti climatici, continua Bassetti: “Dobbiamo agire tutti in modo da preservare un bene comune, ormai manca l’acqua anche in vetta, si restringono i ghiacciai, bisogna imparare quindi ad usarne tutti meno se si vuole che i rifugi restino aperti dopo la nostra partenza”.

La stagione turistica nelle località di montagna è andata molto bene, tante persone hanno frequentato la montagna, tante anche le persone inesperte che sono state soccorse proprio perché non capaci di affrontare le difficoltà del luogo. Chi non conosce le montagne poi spesso non le rispetta, conclude Bassetti: “Il problema è che se uno ha senso civico lo ha in città e anche in montagna. Solo che qui, luoghi una volta incontaminati, tutto il brutto, lo sfregio, si vede di più”.

 

Articolo precedenteArticolo successivo

3 Comments

  1. e se arrivassero …a piedi , senza elicotteri e suv o quad, e poi si liberassero di scarponi e abbigliamento tecnico per bikini o anche meno??Cambierebbe molto…

  2. e bravi anche Voi che pubblicate l’iniziativa del ceo e dell’alpinista giacca e cravatta.. in vetta al Bianco..avanti così

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *