• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Primo Piano

Boyan Petrov: lo zoologo bulgaro, l’unico ad arrivare in cima al Dhaulagiri

@Facebook Boyan Petrov

Boyan Petrov è comparso sul radar delle spedizione alpinistiche al Dhaualgiri qualche settimana fa. E’ stato l’unico, per ora, ad aver raggiunto in questa stagione gli 8167 metri del Dhaulagiri, venerdì scorso. Petrov è uno zoologo bulgaro,  si occupa di fare rilevamenti sugli insetti in Himalaya e, già che c’è, ne approfitta per scalarsi qualche ottomila: così aveva spiegato con un post su Facebook Cala Cimenti. Infatti una volta arrivato al campo base si era prima aggiunto al gruppo di Carlos Soria e poi alla spedizione italo svizzera Cala Cimenti. 

Aveva tentato insieme al team di Carlos Soria la cima, ma a causa di nebbia e un canale sbagliato avevano dovuto rinunciare. In quel tentativo, pur non avendo l’ossigeno, aveva battuto traccia. Ma dal momento che gli Sherpa non riuscivano a trovare il canale giusto a causa della nebbia, erano tornati tutti giù. 

Al Campo Base Petrov aveva deciso di aggregarsi alla spedizione Cala Cimenti. Insieme a Cala è arrivato fino a quota 8.000, poi l’italiano, ha preferito scendere, mentre Boyan ha continuato da solo fino alla cima. 

Un anno fa Petrov, mentre stava lavorando in Bulgaria, era stato travolto da una macchina che l’aveva ridotto quasi in fin di vita, ma la scorsa primavera era tornato in alta montagna scalando il Gasherbrum II. 

 

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *