• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità

Jetman precipita in mare su Gibilterra

immagine

GIBILTERRA, Spagna — E’ precipitato in mare dopo solo qualche minuto di volo. Non è riuscita la traversata dello stretto di Gibilterra di Yves Rossy, pilota e inventore svizzero 50enne noto come Jet-man per aver sorvolato le Alpi con ali in carbonio da lui stesso brevettate. Illeso, ma deluso, Rossy ha detto che ci riproverà quanto prima.

Jetman si era lanciato dall’aereo sopra le coste di Tangeri, in Marocco, e voleva atterrare a Tarifa, in Spagna, compiendo una "volata" di 37 chilometri. Poco dopo la partenza, però, è precipitato in mare sotto gli occhi di giornalisti e telecamere che stavano seguendo il suo primo tentativo di volo intercontinentale.

Lo spavento è stato enorme, ma Rossy è riuscito ad aprire un piccolo paracadute di emergenza. E’ stato recuperato praticamente illeso da un elicottero di soccorso.

"Non so esattamente cosa è successo – ha raccontato Jetmani più tardi alla stampa -. Ad un certo punto sono diventato instabile, ho fatto un giro su me stesso e sono precipitato verso il basso, sempre girando. Sono un po’ deluso, ma ci riproverò".

"Jetpack" è il nome dell’attrezzatura con cui Rossy tenta i suoi voli: due ali in fibra di carbonio, fissate alla sua schiena con uno zaino speciale e dotate di quattro piccoli motori a propulsione per aiutare il volo. Con questi mezzi Rossy è riuscito, alcuni mesi fa, a sorvolare il canale della Manica, coprendo una distanza di 35 chilometri.

Sara Sottocornola

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *