• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Sci

Fisi: assicurazione? Basta tesserarsi

immagine

BERGAMO — Caso assicurazione obbligatoria sulle piste da sci del Piemonte. La legge regionale emanata lo scorso febbraio, e tornata alla ribalta della cronaca con la riapertura della stagione sciistica, ha generato nei giorni scorsi un ampio dibattito. Ora entra nel merito della questione anche la Fisi sottolineando: la soluzione c’è già ed è alla portata di tutti, basta tesserarsi.

Assicurazione come obbligo o come scelta. La decisione della Regione Piemonte di imporre la polizza agli utilizzatori delle piste da sci non smette di fare discutere. Questa volta però ad inserirsi nel dibattito è la stessa Federazione Italiana degli Sport Invernali, che ha voluto sottolineare, con un comunicato stampa, come una soluzione c’è già ed è alla portata di tutti: semplicemente il tesseramento.

"Il tema della sicurezza in pista – recita il comunicato – è fra i primi obiettivi istituzionali della Federazione Italiana Sport Invernali che è da sempre impegnata nella sensibilizzazione dei milioni di sciatori che affollano le stazioni italiane".

Il tesseramento alla Fisi costa 27 euro ed è valido per tutto l’anno. Comprende le coperture assicurative contro gli infortuni e per la responsabilità civile verso i terzi, la possibilità di usufruire del servizio di elisoccorso in caso di incidente in pista e di godere di alcuni vantaggi.

"Tutto ciò con dei massimali e delle franchigie non comparabili con quelle che un privato può ottenere dalla propria compagnia assicuratrice – afferma il comunicato Fisi -. Sono più di 100 mila gli italiani che hanno già scelto di tesserarsi alla Federazione potendo così tranquillamente evitare ulteriori costi per l’assicurazione in pista e potendo fruire di massimali molto elevati. Il tesseramento è lo strumento largamente più utilizzato in Italia per la tutela personale sulle piste da sci."

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *