• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo

Tamara Lunger, promessa dell'alpinismo

immagine

BRESSANONE, Bolzano — "Amo il sentimento della fatica. Quando alla sera vado a letto e sento quella sensazione sul corpo, è il massimo per me. Andare in quota è stata un’esperienza nuova, la più grande fatica della mia vita. Per quello mi è piaciuto così tanto". Sorriso intenso e fresco, occhioni blu. E’ Tamara Lunger, giovane altoatesina campionessa dello scialpinismo, che ora si sta muovendo verso gli 8000. Simone Moro l’ha definita l’alpinismo del futuro. L’abbiamo intervistata a Bressanone: ecco cosa ci ha raccontato di sé in questa videointervista.

Si chiama Tamara Lunger è nata il 6 giugno del 1986 in Alto Adige ed è stata definita, niente meno che da Simone Moro, la promessa dell’alpinismo del futuro. Giovane campionessa dello scialpinismo, da quest’anno la Lunger ha spostato il suo obiettivo verso le altissime vette dell’Himalaya.

"Ho conosciuto per la prima volta Simone al ballo della maturità – racconta la Lunger -. Quando l’ho incontrato gli ho chiesto: mi porti una volta con te in Himalaya? e lui mi ha detto potresti venire con me in ottobre al Cho Oyu, ed io ero contentissima!" E se per quest’anno l’obiettivo è saltato, poco male. La giovanissima Lunger infatti ci riproverà con Moro il prossimo anno, e prima ancora tornerà in Himalaya in primavera.

Proprio nelle scorse ore infatti, è diventata ufficiale la sua partecipazione a una nuova spedizione in aprile con un dream team d’eccezione. "Finalmente è stato confermato – dice la Lunger -. Posso provare il Lhotse il prossimo Aprile. Dopo anni che sogno di arrivare in cima di un 8000 a 23 anni, ne ho ancora la possibilità. E in più ho l`onore di andare con Simone Moro, Denis Urubko e Alexey Bolotov. Quasi incredibile o no?!"

Una ragazza con energia da vendere, che ama la fatica e sogna gli ottomila. Di certo un’atleta da tenere d’occhio.

Valentina d’Angella
Related link

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *