• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cultura

Museo intitolato a Lacedelli

immagine

CORTINA D’AMPEZZO, Belluno — Un museo della montagna e dell’alpinismo in onore di Lino Lacedelli. Lo ha annunciato alla stampa lunedì il sindaco di Cortina, dando il via libera ufficiale alla creazione della nuova opera intitolata all’illustre scalatore del K2 appena scomparso. A quanto pare, un desiderio che covava da tempo lo stesso alpinista.

L’idea di aprire un museo dedicato alla montagna e all’alpinismo a Cortina circolava da tempo, ed uno dei sostenitori più accaniti era proprio Lino Lacedelli. Ora che il grande scalatore del K2 è scomparso, a quanto pare, il suo sogno diventerà realtà.

Lacedelli, infatti, desiderava creare un luogo speciale dove esporre i cimeli e i ricordi accumulati durante gli anni e le tantissime spedizioni, in Himalaya come sulle montagne di casa in Dolomiti.

Secondo quanto riferisce il Corriere delle Alpi, Andrea Franceschi, sindaco di Cortina, città natale del famoso alpinista, lunedì avrebbe dato il via libera per la costruzione del museo. L’opera verrà poi intitolata proprio a Lacedelli.

La costruzione inizierebbe praticamente da zero e i tempi di realizzazione saranno piuttosto lunghi. Nelle prossime settimane saranno discussi con la famiglia dell’alpinista, il gruppo Scoiattoli di Cortina e lo staff di “Cortina inCroda” i dettagli di maggior importanza quali la sede, i costi, i finanziatori e la gestione.

Related link
Cortina, addio a Lino Lacedelli
Lino Lacedelli: storia di una vita

Pamela Calufetti

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *