• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Bike, Outdoor, Top News

La sfida di Omar Di Felice: 3500km e 50.000m di dislivello attraverso i luoghi simbolo dell’Italia

Foto @ Omar Felice Facebook Page

Nell’anno in cui ancora si celebra la centesima edizione del Giro d’Italia, il fondista Omar Di Felice ha deciso di pedalare ininterrottamente per 3500 km in 9 giorni no-stop e con oltre 50.000 metri di dislivello, attraversando tutte e venti le regioni italiane e toccando luoghi simbolo della cultura, dell’arte e della storia del nostro Paese. L’avventura in solitaria del 36enne ciclista prenderà il via il prossimo 20 settembre dal Foro Italico in Roma, e si concluderà il 29 settembre da Roma.

Foto @ Omar Felice Facebook Page

Lì la Italy Unlimited procederà verso il Sud Italia, passando per Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata e giungendo sino all’approdo a Reggio Calabria, dove un traghetto guiderà l’ultracyclist fino in Sicilia. Nell’isola, Di Felice percorrerà un itinerario di circa 380 chilometri, partendo da Messina attraverserà la regione fino a Palermo, passando per l’Etna: la montagna che lo incuriosisce e affascina e che da sempre sogna di scalare, che affronterà per la prima volta con questa sfida. Il capoluogo siciliano sarà la città di partenza alla volta della Sardegna, dove l’ultracyclist arriverà in nave e affronterà circa 283 chilometri partendo da Cagliari per giungere a Olbia. Ancora in nave, Di Felice arriverà a Genova e dapprima salirà sempre più a nord, fino alle Alpi, attraversando Piemonte, Lombardia, passando in Trentino Alto Adige e continuando con Friuli Venezia Giulia, Veneto ed Emilia Romagna, per poi scendere attraverso le Marche, la Toscana e l’Umbria, fino a tornare nel Lazio, dove sarà atteso all’arrivo previsto per il 29 settembre al Salaria Sport Village di Roma.

Il percorso. Foto @ Omar Felice Facebook Page

I punti chiave saranno il passaggio alla Basilica di Superga, luogo denso di significati dal punto di vista sportivo (quassù riposano le vittime del tragico incidente in cui persero la vita i calciatori del grande Toro), la scalata al Passo dello Stelvio, ed il passaggio a Cesenatico con la scalata al Monte Carpegna, luoghi resi celebri dalle imprese del campione Marco Pantani, cui da sempre Omar trova ispirazione. La realizzazione di un percorso così lungo ha impegnato l’atleta per svariate settimane, dovendo considerare diverse variabili fondamentali come la sicurezza delle strade da percorrere, i luoghi da attraversare e la lunghezza dei 3500 chilometri da rispettare. La Italy Unlimited sarà possibile seguirla sulla pagina Facebook di Omar Di Felice, aggiornata dall’atleta con un diario orario, foto e live video, dando agli spettatori la possibilità di seguirlo in diretta GPS grazie ad un sistema di tracking che invierà costantemente la sua posizione.

 

Fonte: ANSA

Articolo precedenteArticolo successivo

2 Comments

  1. Domanda: a questa impresa è abbinato un progetto di raccolta fondi o qualcosa del genere? Dall’articolo e dalle info sul web che ho trovato parrebbe di no…
    E allora sorge un’altra domanda: cos’ha questo progetto di così diverso da migliaia di altri per meritarsi una pubblicazione, addirittura in prima pagina?
    L’itinerario è senz’altro ultra hard, tra km e dislivello c’è da star male!
    Ma poi leggendo bene si parla di micro sonni da 30-40 minuti “non di più”, “pedalata senza sosta in tutte le regioni d’Italia” ecc ecc: ma come vengono considerati i 3 spostamenti in traghetto?
    A volte proprio non capisco le scelte della Redazione…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *