• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Comelico, cacciatore cade in un dirupo

immagine

SANTO STEFANO DI CADORE, Belluno — Brutta avventura per un cacciatore lo scorso fine settimana, in Val Comelico. L’uomo era uscito per una battuta di caccia sulle montagne dell’Alto Cadore e stava cercando di raggiungere un amico, quando è scivolato sul ripido pendio ed è precipitato per 50 metri. Fortunatamente, pur avendo riportato numerosi traumi, non sarebbe in pericolo di vita.

L’incidente è avvenuto sabato, sulla vecchia strada che collega Cima Gogna, una frazione del comune di Auronzo di Cadore, a Santo Stefano, il paese posto ad oltre 900 metri di quota, alla confluenza tra il Piave e il torrente Padola. L’uomo, di cui non si conoscono le generalità, era impegnato in una battuta di caccia.

Stava cercando di raggiungere un amico, quando è scivolato ed è precipitato in un dirupo: una bella caduta di 50 metri, che gli ha procurato diverse ferite, ma che fortunatamente non gli è costata la vita.

L’allarme è scattato circa alle 22 di sabato. Il Soccorso alpino di Auronzo e Val Comelico si è recato sul posto per recuperare il cacciatore:  alcuni uomini si sono calati dall’alto, mentre altri lo raggiungevano dal basso. I soccorritori hanno caricato l’uomo sulla barella e l’hanno poi fatta risalire con l’ausilio delle corde lungo i 50 metri della scarpata. Infine sulla strada l’ambulanza l’ha recuparato e portato in ospedale.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *