• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Outdoor, Primo Piano

Il cammino verso la “Ryder Cup 2022” è ripartito dal Monte Bianco 

Testo di Denis Falconieri 

 

Da un tee-shot dai 3.500 metri della terrazza di Punta Helbronner verso il cuore del ghiacciaio del Gigante è ripartito il viaggio in giro per l’Italia della Ryder Cup, che nel 2022 sarà disputata al Marco Simone Golf&Country Club di Roma. 

La sfida “Nearest to the Pin” tra 5 giovani azzurri, protagonisti nel 2017 di numerosi successi internazionali, è stata preceduta da una conferenza stampa di presentazione dell’evento nella sala conferenze di Skyway Monte Bianco, alla quale hanno partecipato il direttore generale del Progetto Ryder Cup 2022 e direttore tecnico delle squadre nazionali della Federazione Italiana Golf, Gian Paolo Montali, e il direttore management team di Ryder Cup Europe, Richard Hills. 

Foto @ Denis Falconieri

Iniziato nella valle dei Templi di Agrigento, in Sicilia, il tour della Coppa è proseguito sul tetto d’Europa e continuerà in alcuni dei luoghi più suggestivi del Belpaese: “La Ryder Cup, il prestigioso trofeo che mette di fronte due squadre formate dai migliori 12 golfisti americani e dai migliori 12 europei, è una manifestazione sportiva di eccezionale richiamo, la terza più seguita in televisione dopo Mondiali di calcio e Olimpiadi, con 152 nazioni collegate e quasi 1.000 media accreditati”, ha spiegato Gian Paolo Montali. 

Alla conferenza stampa sono intervenuti anche il Presidente della Regione autonoma Valle d’Aosta, Pierluigi Marquis, l’Assessore al Turismo, sport, commercio e trasporti Claudio Restano, il Consigliere segretario dell’Assemblea valdostana, Carlo Norbiato e il Sindaco di Courmayeur, Fabrizia Derriard, che insieme alle Funivie Skyway Monte Bianco e al Golf Club Courmayeur hanno supportato l’organizzazione dell’iniziativa.

Foto @ Denis Falconieri

Il sindaco di Courmayeur ha fatto gli onori di casa ricordando che: “Il Monte Bianco è un territorio che si presta alle sfide che possono essere vinte solo da coraggiosi: la Ryder Cup a Roma sarà un grande successo perché l’Italia è in grado di vincere questa sfida”. 

“La Valle d’Aosta può fare tanto per il golf grazie a campi che godono di panorami straordinari come il Cervino o sotto il Monte Bianco”, ha sottolineato il presidente Marquis. 

“Per noi è un onore ospitare un appuntamento così prestigioso in un luogo affascinante come il Monte Bianco”, ha aggiunto l’assessore Restano. 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *