• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Primo Piano, Protagonisti

Il rocciatore premio Nobel. “Scalo le Alpi perché ci sono”. Di Enrico Martinet da La Stampa

Articolo di Enrico Martinet, pubblicato su La Stampa Montagna il 27 agosto 2017. 

 

Se il pragmatismo avesse un volto sarebbe quello di Michael Kosterlitz. Le sue risposte sull’alpinismo e l’arrampicata sono identiche a quelle di George Mallory nel 1924 alla vigilia del suo tentativo sull’Everest: «Perché ci vado? Perché è lì». Logico e disarmante. Kosterlitz, Nobel per la fisica lo scorso anno, venerdì è stato premiato come «leggenda» dell’arrampicata al Rock Master di Arco. E’ lui il nuovo ambasciatore di questo evento che è l’anima dell’arrampicata sportiva in Italia ed è riferimento per tutti gli scalatori del mondo. Kosterlitz, il fisico della «materia esotica», si è innamorato delle montagne «perché sono lì e le ho viste». Continua a leggere l’intervista su La Stampa Montagna. 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *