• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Sospese le ricerche di Carla Fredducci a Bosconero

Con la giornata di ieri, in attesa di elementi che possano dare nuove indicazioni, si sospende la ricerca di Carla Fredducci, 58 anni, di Sesto Fiorentino (FI), l’escursionista scomparsa lunedì scorso, dopo aver contattato il 118 dicendo di essersi fatta male alle braccia e di essersi persa nei boschi attorno al Rifugio Bosconero.
 
In questi giorni sono state valutate tutte le possibilità, con un dispiegamento di uomini e mezzi che hanno setacciato la vasta area ai piedi del Gruppo del Bosconero, preso visione dall’alto sorvolando a ripetizione i tratti rocciosi più ripidi e impervi, perlustrato a tappeto la rete sentieristica e intere fasce confinanti. Questa mattina alle 7 oltre 30 persone si sono nuovamente ritrovate al parcheggio di Pontesei, che in questi giorni ha ospitato il campo base. Le squadre hanno raggiunto Casera del Mugon a piedi e hanno perlustrato tutta l’area attorno al Triol del Camillo, il sentiero che dal Bosconero porta a Forno di Zoldo.
 
Purtroppo neppure ieri si è riusciti a far luce sulla sparizione della donna. Hanno preso parte alla ricerca odierna il Soccorso alpino di Valle di Zoldo, Prealpi Trevigiane, Pieve di Cadore, Feltre, i militari del Sagf di Auronzo e i Vigili del fuoco. Ringraziamo Wind, gestore di telefonia mobile, per la disponibilità e la collaborazione date nell’attività di ricerca. Chiunque potesse avere qualche informazione è pregato di contattare i carabinieri. Ricordiamo che il giorno dell’escursione Carla – che è alta 1 metro e 65 circa, di corporatura esile, ha capelli corti scuri – indossava pantaloni grigi, maglia blu e aveva con sé uno zaino verde.
 
Foto in alto @CNSAS Veneto
Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

  1. Notizia del tg regionale veneto: dal 1990 circa 25 casi di dispersi mai ritrovati.
    Dispiace dirlo , ma forse e’ utile per diffondere le buone pratiche agli escursionisti solitari, che vanno a naso o cambiano percorso per mancanza di orientamento o per spirito libertario autoreferenziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *