• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Cronaca, Primo Piano

Due alpinisti settantenni passano la notte a 3.800 m dopo la traversata della Meije

Due alpinisti della val di Isere, dopo aver completato la traversata della Meije, sono rimasti bloccati dal maltempo e sono stati costretti a passare al notte su un pendio di 45°, cinque metri sopra la crepacciata terminale, uno di loro aveva perso un rampone. 

L’allarme è stato dato dai rifugisti dell’ l’Aigle et del Promontoire allertati dal fatto che i due alpinisti non erano rientrati. Sono stati allertati i soccorsi CRS Alpes di Briançon, ma l’elicottero della gendarmeria non poteva alzarsi a causa del maltempo, nevicava e il vento era forte. I due alpinisti erano ben equipaggiati e pronti a fronteggiare la notte fredda. 

Il fatto è accaduto martedì sera ed i due alpinisti sono stati raggiunti mercoledì mattina intorno alle 6.30 grazie a una breve finestra di bel tempo. Sono stati trovati in uno stato di ipotermia e ora sono ricoverati all’ospedale di Briançon.

 

Foto in alto @Le Dauphine

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *