• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Top News

“L’or du temps”, Arnaud Petit torna con una nuova via sul Grand Capucin

Il nome di Arnaud Petit è legato al nome del Grand Capucin dal 1997.  A quel tempo il climber francese insieme a Stéphanie Bodet aprì la Voie Petit. Per celebrare i vent’anni di quella via Arnaud è voluto tornare al Grand Capucin. Questa volta ha condiviso la cordata con la svizzera Nina Caprez con la quale in quattro giorni in parete è riuscito ad aprire una nuova via. 

“Maledettamente dura, verticale e con molte fessure da cinque stelle” ha riassunto Nina Caprez. Dopo un paio di giorni di riflessione Arnaud ha deciso di battezzare la via “L’or du temps”. La via ha dodici tiri, dieci dei quali totalmente nuovi. “A parte i primi due e mezzo e l’ultimo i tiri sono tutti originali” ha spiegato Arnaud. 

Il tracciato della via @Arnaud Petit

La via è molto verticale e molti tiri sono in strapiombo, alcuni sono stati aperti in artificiale, le fessure erano ben proteggibili a dadi e friends. Ha spiegato ancora Arnaud: “Per quanto riguarda i gradi la via viaggia tra il 7a e l’8a. Ma il tempo e la libera saprà dirlo meglio. Prima di renderla una classica bisognerà pulirla un po’”. 

Arnaud si dice sorpreso e contento di aver trovato questa linea. “Sono sorpreso di essere in forma come 20 anni fa quando qui cominciai un altro sogno. Sono grato di essere abbastanza in forma nonostante le mie vecchie ossa e che Nina abbia creduto in me e che fosse abbastanza curiosa da venire a dare un’occhiata”.

 

 

 

 

Foto in alto @Arnaud Petit

 

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *