• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Zoldo, non la trovano nonostante lo sforzo di uomini e mezzi

Incredibile ma non si ha ancora alcuna traccia di Carla Fredducci, l’escursionista di 58 anni di Sesto Fiorentino che ha chiamato il 118 due giorni fa dicendo di essere ferita dopo essersi avventurata sui sentieri che partono dal Rifugio Bosconero: ai soccorritori la donna ha detto al telefono di essere caduta e di essersi fatta male alle braccia. Poi il suo cellulare ha smesso di funzionare.

La donna è alta 1,65 circa, di corporatura esile, ha i capelli corti scuri. Indossa pantaloni grigi, una maglia blu e uno zaino verde.

Le ricerche, che sono andate avanti senza sosta e risultato per tutta la giornata di ieri, sono riprese stamattina alle prime luci dell’alba.

Ieri le squadre del Soccorso alpino di Valle di Zoldo, Longarone, Belluno, Alpago, erano state portate in quota dall’elicottero del Suem di Pieve di Cadore, insieme a due unità cinofile molecolari e due unità cinofile di ricerca di superficie. In particolare, è stata perlustrata la zona di Casera del Mugon, Viaz de le Ponte e Viaz de l’ors.

In volo si sono alzati gli elicotteri del Soccorso alpino e quello dei vigili del fuoco che hanno sorvegliato dall’alto canali e sentieri lavorando con personale del Soccorso alpino sbarcato in diversi punti.

Oggi non è giunta alcuna ulteriore segnalazione ed è stata risentita la persona che la ha incrociata mentre saliva in forcella, che ha riconfermato si trattasse proprio di lei.

Presente anche l’elicottero dei Vigili del fuoco che ha nuovamente sorvolato l’area.

Domattina le forze che stanno prendendo parte alla ricerca parteciperanno a un vertice in prefettura per decidere come procedere. Oggi era presente il Soccorso alpino di Valle di Zoldo, Longarone, Alpago e Belluno, i militari del Sagf di Cortina e Auronzo con due unità cinofile, i Vigili del fuoco e personale dei Carabinieri forestali.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *