• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Primo Piano

51 persone soccorse dal CNSAS nell’ultimo weekend. 4 morti in poche ore

Sono stati quasi 50 questo week end gli interventi del soccorso alpino. In Friuli un uomo di 41 anni di nazionalità belga, è morto a causa di un albero che si è schiantato sulla sua tenda in seguito a un violento temporale sulle montagne della Val Tramortina. 

A Malga Chimpis vicino a Pordenone è stata segnalata una vittima al raduno delle “Famiglie Arcobaleno”, mentre in una sagra nel Bellunese un uomo è morto in seguito alla caduta di un albero sopra la struttura di una sagra, sempre per il forte vento e il maltempo. 

Sulla Marmolada invece, in Trentino, un uomo è morto colpito da un fulmine mentre insieme a sua moglie percorreva la ferrata della Marmolada. La moglie, ferita in modo lieve, è riuscita a chiamare i soccorsi. Il corpo  dell’uomo, un emiliano di 47 anni, è stato recuperato dall’Aiut Alpin e portato a Canazei.

In Lombardia invece una ragazza romana di 24 anni è morta dopo essere scivolata in un dirupo lungo il sentiero tra il rifugio Maria e Franco e il Lissone. Era insieme al fidanzato e stavano attraversando la zona del Passo Ignaga quando a causa del terreno bagnato e scivoloso la ragazza è caduta. Era in corso un forte temporale e l’elicottero non è riuscito ad arrivare sul posto e ha dovuto attendere l’arrivo del bel tempo per recuperare il corpo della ragazza. 

Da venerdì invece si sta cercando un uomo di 66 anni di Pasian di Prato, Udine, che aveva raggiunto un rifugio nell’alta Val di Torre al confine con la Slovenia. Le ricerche sono ancora in corso. 

Al momento il CNSAS ha fatto sapere che in quest’ultimo weekend sono state soccorse 51 persone, per lo più a causa del maltempo. 

 

Foto in alto: recupero in Friuli @Ansa

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *