• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Due climber salvati sulla parete della diga del Luzzone

Stavano arrampicando lungo la parete della diga del Luzzone, allestita appositamente, quando a metà si sono bloccati per alcune difficoltà.

A lanciare l’allarme chi era sul posto, notando che i due arrampicatori erano fermi da diverso tempo. Ad intervenire gli uomini del Soccorso alpino svizzero, di Tre Valli Soccorso ed un elicottero della REGA.

I soccorritori sono scesi lungo la parete ed hanno raggiunto i due climber in difficoltà, che sono poi stati calati fino a terra.

Uno di loro è stato trasportato al pronto soccorso con l’elicottero perché non stava bene, probabilmente a causa del tempo rimasto appeso.

Articolo precedenteArticolo successivo

2 Comments

  1. già ,la sindrome da sospensione che ha fatto due vittime unita alla performance intesa solo a salire e nessun allenamento a scendere disarrampicando.Pure sul web innumerevoli filmati tecnici di salita, uno solo di discesa senza calata a saccovuoto assicurata dal solito buon Samaritano o adesso dall’apparecchio automatico trattenitore.

    1. La discesa in corda doppia è proibita sulla diga. Scritto in maiuscolo sul regolamento che i climbers firmano prima di salire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *