• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Eventi, Primo Piano

La foresta secolare suona: il 17 agosto sulle Alpi Lepontine arriva “Deep in the tree”

Sarà un evento unico, tanto per le proposte musicali, quanto per la sede assolutamente inedita, una pineta di abeti rossi secolari. La cornice è quella delle Alpi Lepontine, a due passi dal Lago Maggiore e dalla Svizzera. La musica sarà un mix tra l’elettronica techno e tech-house del dj e produttore Luca Pedrazzoli e la ritmica acustica delle percussioni di Davide Merlino, anticipate dal “warm up” deep e tech-house di Piero Biaggi. La data da segnare in calendario è giovedì 17 agosto, a partire dalle 23.30. L’ingresso è gratuito. Il luogo esatto? Basterà raggiungere l’area della pineta (nei pressi del maneggio) di Santa Maria Maggiore (VB), in Val Vigezzo e lasciarsi guidare dai suoni.

Un coinvolgimento reso possibile grazie a ritmi e location speciale: il pubblico vivrà un’esperienza musicale letteralmente immerso in un bosco di conifere, il palco sarà allineato a terra, senza distinzione tra artisti e pubblico. Alberi che sembreranno animarsi a ritmo di musica, grazie alle installazioni luminose pensate ad hoc per questa sala open air inconsueta. E in cielo le mille stelle del cielo di montagna, uniche spettatrici immobili dello show.

Giovane dj e produttore di musica techno e tech-house, Luca Pedrazzoli, propone set caratterizzati dall’uso di dischi in vinile, con musica underground di stampo berlinese. Il suo primo ep è stato pubblicato nel maggio di quest’anno sull’etichetta Gruw’s Music. Il secondo ep, appena pubblicato sull’emergente etichetta Society Music Recordings, “Shuttle EP” verrà esplorato proprio in occasione di Deep in the tree. Davide Merlino rappresenta il prestigioso lato acustico di questa serata: laureato in percussioni classiche, vincitore nel 2010 del Concorso Internazionale PercFest, è presente nella sezione “Vibrafono Jazz” nelle classifiche Top Jazz e Jazzit Awards dal 2011. Vanta collaborazioni importanti in ambito classico, jazz, elettronico. Partecipa a numerosi dischi, tra cui “Nest of giants” con i Mu, album prodotto da Birgir Jón “Biggi” Birgisson (già produttore dei Sigur Ros). Sue composizioni vengono trasmesse dalle reti nazionali RAI e suona più volte dal vivo a RadioTre RAI. I ritmi acustici delle sue percussioni inonderanno la pineta vigezzina, in un interessante dialogo artistico con l’elettronica del dj Luca Pedrazzoli.

Piero Biaggi, classe 1975, attualmente è resident al Jazz Cafè di Milano e al Mama Cafè di Tradate. Dal 2012 al 2015 ha condotto su Radio M2O la rubrica “Mashup in the Box” nel programma Molly Box di Molella. Il suo sarà uno show in grado di anticipare la nottata di “Deep in the tree” con suoni deep-house e tech- house.

Una serata gratuita che non vuole limitarsi al puro divertimento di una notte di ballo, ma – anche grazie alla sede unica immersa nella natura – si propone quale evento “pensato per giovani pensanti”: è #DrinkButThink l’hashtag della serata, bevi responsabilmente, o meglio “bevi, ma pensa”. Le birre artigianali portate in pineta dall’Associazione LE FAINE saranno la linfa di una nottata responsabile e coinvolgente.

L’evento è gratuito. In caso di maltempo sarà rinviato a sabato 19 agosto. Informazioni e aggiornamenti www.santamariamaggiore.info e www.facebook.com/santamariamaggioreturismo

 

Foto in alto @ Fabrizio Fassi

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *