• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Aggressione in Trentino: il pensionato ha colpito l’orso per primo

Colpo di scena: secondo quanto riferito lunedì a Radio 3 Scienza da Claudio Groff (qui per ascoltare l’audio), responsabile settore grandi carnivori, servizio foreste e fauna della Provincia autonoma di Trento, sarebbe stato il pensionato che, terrorizzato dalla comparsa improvvisa dell’orso alle spalle, lo ha colpito per primo scatenando la reazione aggressiva dell’animale. Dalle prime testimonianze pareva invece che l’orso avesse aggredito senza motivo il pensionato, un comportamento anomalo, come ci ha spiegato in un’intervista lo zoologo Sandro Lovari

“Al presidente Rossi e all’amministrazione provinciale di Trento, che hanno dimostrato di non essere in grado di gestire la situazione né di informare o sensibilizzare i cittadini sui comportamenti corretti da tenere – scrive in una nota l’Enpa – chiediamo di trarre le necessarie conseguenze, fermando una inaccettabile caccia all’orso. Al Presidente del Consiglio Gentiloni chiediamo di non concedere ulteriori ‘privilegi venatori’ alla Provincia autonoma di Trento, alla quale sono già stati delegati ampi poteri per la ‘gestione’ della fauna selvatica. Che, lo ricordo, è patrimonio indisponibile dello Stato”.

Intanto, secondo gli esiti delle analisi sui campioni biologici prelevati sul posto, l’orso protagonista della vicenda sarebbe proprio Kj2. Come riportano gli esperti della provincia di Trento l’orsa era già stata protagonista nella primavera del 2015 di un’aggressione Cadine: subito dopo era stata catturata e radiocollarata, ma il collare l’avrebbe perso nei mesi successivi. 

 

Nella foto in alto l’orsa Kj2 durante la fase di cattura da parte dei forestali nel 2015  @ Ansa

Articolo precedenteArticolo successivo

5 Comments

  1. Tanto l’orso non puo’ smentire..nè confermare, ne’pagare multe.Il pensionato e’ fermo lì, a disposizione, , magari gli aumentano il ticket e gli tolgono risarcimenti assicurativi.La sua parola contro quella dell’orso, che conta molto di piu’ ed ha buoni sponsor.

    1. Non capisco dove vuoi arrivare; il fatto che fosse stata la persona ad aizzare l’orso l’ho pensato da subito ed evidentemente è il pensionato ad ammettere quanto scritto nel titolo, non certo l’orso

  2. Per fortuna che l’orso conta molto di più
    Inoltre immagino che sia stato il pensionato stesso ad ammettere il suo comportamento, non certo l’orso

      1. Ciao Mario,

        i commenti vengono approvati manualmente dalla moderazione. A volte capita che lo facciamo immediatamente, altre magari non siamo online o in redazione e ci impieghiamo un po’ più di tempo 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *