• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Primo Piano

Spedizione polacca sailing-climbing apre “Nightwatch” in Groenlandia

Una nuova spedizione in Groenlandia per i polacchi che questa volta hanno utilizzato un approccio via mare, sailing-climbing. Lo scopo della squadra guidata da Marcin Yetiński Tomaszewski era di esplorare la costa ovest della Groenlandia e aprire nuove vie sulle pareti vergini. In questi giorni il team polacco ha aperto una nuova via nella regione del Akuliaruseq e Kangek: si tratta di una via di 700 mt in  22 tiri, chiamata Nightwatch e raggiunge difficoltà fino al 7c+.
Avvicinamento via mare alla via @Marcin Yetiego Tomaszewskiego
 
“Nella nostra visita ad Akuliaruseq e Kangek sulla cosa ovest della Groenlandia, che abbiamo battezzato Bergland, in nome della barca Berg e Artur Bergier, grazie ai quali siamo riusciti a raggiungere questa terra, siamo riusciti a portare a termine l’apertura di una nuova via in una zona che abbiamo chiamato Achor Wall” hanno fatto sapere i polacchi a Wspinanie.pl.
 

La via è stata chiamata Nightwatch perché per aprirla sono stati impiegati 11 giorni di lavoro. Slawek Ejsymont ha supportato il team che si è trovato in difficoltà nella discesa e ha aiutato i rifornimenti di cibo dal basso.

Questa è la seconda big wall conquistata dai polacchi in questo territorio selvaggio. Il team sailing-climbing nel tardo luglio aveva aperto una via di 900 metri sulle isole Appat, sempre in Groenlandia.

Foto e foto in alto @Marcin Yetiego Tomaszewskiego
Alla spedizione hanno partecipato: Marcin Yeti Tomaszewski, Konrad Ociepka, Wojciech Malawski ,Sławomir Ejsymont, Mateusz Solecki come cineoperatore e Artur Bergier capitano della nave.
 
 
 
 
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *