• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Arrampicata sportiva, Cronaca, Primo Piano

Arrampicare a Ravenna sulla palestra più alta d’Italia

Verrà inaugurata questa sera la nuova torre d’arrampicata di Ravenna ricavata da una dismessa torre dell’acquedotto. Con i suoi 32 metri di altezza è la torre d’arrampicata più alta d’Italia. 

L’iniziativa di riqualificazione è stata portata avanti dai Ravenna Gravity Fighters, associazione sportiva dilettantistica affiliata all’associazione Sport per tutti Uisp. Dario Tasselli, presidente della Gravity Fighters ha così spiegato: “Siamo un gruppo di amici che, in generale, coltiva la passione per la montagna e per gli sport all’aria aperta. Nella nostra città sono molti i cultori e i praticanti di arrampicata, ma non ci sono le strutture naturali, e così ci siamo inventati questa soluzione che, tra l’altro, ha permesso di recuperare e riqualificare un’area dismessa”.

La torre presenta dodici vie, di cui otto alte 15 metri a difficoltà varia. Altre tre invece arrivano fino ai 30 metri mentre solo una arriverà fino ai 32 metri. 

Foto in alto: la torre di arrampicata a Ravenna @ Mountlive

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

  1. Ottima idea.Visto filmato.Un solo interrogativo: come mai chi arriva al top , si lascia andare tenuto solo dalla corda e dal trattenitore, e non dis-arrampica in dicesa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *