• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Cronaca, Primo Piano, Sci

Davo Karnicar rinuncia alla discesa in sci dal K2

Davo Karniacar sull’Everest @ Urban Golob

Lo sloveno Davo Karnicar, conosciuto per le sue spettacolari imprese con gli sci sulle più alte montagne del mondo  ha deciso di abbandonare la sua spedizione sul K2. Il cinquantaduenne ha spiegato di non potere continuare la sua impresa a causa di un piccolo infortunio che, ha spiegato, non gli permetterebbe di fare le curve saltate sui pendii più ripidi.

Nei giorni precedente aveva sciato, come prova, dal campo uno fino al campo base. Lo sloveno, che aveva progettato di scendere dalla via Cesen ha dichiarato: “Il K2 è troppo impegnativo e non permette di improvvisare e fare le cose a metà”. Inoltre ha fatto presente che il punto chiave della parete sud in questo momento è privo di neve e quindi una discesa completa con gli sci in con queste condizioni non sarebbe possibile.

Questa stagione estiva anche il polacco Andrzej Bargiel sta pianificando di sciare il K2. Il ventinovenne ha già disceso con successo tre 8.000: Shishapangma (nel 2013), Manaslu (nel 2015) and Broad Peak (nel 2015). “Credo ci sia un’altra linea possibile per scendere dalla cima del K2 – ha detto il polacco – ma ogni cosa deve filare liscia: bel tempo, condizioni della neve, abilità e resistenza di chi scia”.

 

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *