• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Politica, Primo Piano

Chiusura del passo Sella. La protesta di Zaia

La notizia della chiusura del passo Sella il governatore del Veneto, Luca Zaia, pare non l’abbia apprezzata. Tant’è che ha deciso di inviare una lettera al ministro dei trasporti Graziano Delrio esprimendo il suo disappunto per l’iniziativa delle Province autonome di Trento e Bolzano di chiudere il passo i mercoledì di luglio e agosto. “Sul piano del metodo – dice Zaia – ritengo sia sempre doveroso attenersi a corrette ed equilibrate relazioni istituzionali fra enti territoriali, specialmente se interessati a problemi comuni, rifuggendo all’assunzione di decisioni unilaterali”. Precisando di ritenere che: “iniziative di tal genere debbano necessariamente coinvolgere anche i territori confinanti e nello specifico Regione Veneto e Provincia di Belluno”.

La preoccupazione, secondo il governatore, è per le possibili ricadute che si possono avere sull’economia turistica delle aree montane, dato che: “l’indotto generato da questo settore, specialmente nel periodo estivo, costituisce un elemento vitale per la sopravvivenza di interi comprensori montani, che proprio sul turismo fondano il loro sostentamento, combattendo così lo spopolamento ormai in atto da decenni”.

Il governatore del Veneto infine invita il ministro a: “riconsiderare l’intera questione e a valutare e promuovere opportune iniziative alternative in un quadro di sostenibilità che non penalizzi le popolazioni locali”.

 

Foto in alto: Luca Zaia @ Vvox

Articolo precedenteArticolo successivo

2 Comments

  1. Zaia dovrebbe chiedersi perchè comuni come Cortina d’Ampezzo o Sappada abbiamo indetto e votato sì ai rispettivi referendum per passare all’Alto Adige e al Friuli Venezia Giulia. La regione Veneto da sempre non riesce a valorizzare le sue montagne mentre altri si sono dimostrati molto più capaci. Forse è il caso che si faccia un bell’esame di coscienza. E infine: Passo Sella si trova tra le province di Trento e Bolzano….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *