• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
L'approfondimento, Primo Piano, Protagonisti

Auguri sir Everest

Chiamato Chomolungma dai tibetani, Zhumulangma dai cinesi e Sagaramāthā dai nepalesi. La montagna più alta del mondo ha tanti, ma quello che tutti noi conosciamo è monte Everest.

Ma da dove viene questo nome? Sir George Everest nasceva oggi, nel 1790 a Crickhowell, nel Galles. Poco si conosce della sua infanzia, ma sappiamo che si arruolò nell’artiglieria reale ingelese e che successivamente si trasferì in India dove lavorò come responsabile delle misurazioni trigonometriche del continente. Fu topografo generale dell’India dal 1830 fino al 1843, data in cui decise di ritornare nel Regno Unito, dove fu eletto vice-presidente della Royal Geographical Society e, nel 1861, fu inisignito del titolo di Cavaliere.

Fu la stessa Royal Geographical Society a proporre di chiamare la cima più alta del mondo Monte Everest in suo onore. Sir George tuttavia, anche imbarazzato, obiettò che non era stato lui in persona a misurare l’altezza della montagna, ma il team di Andrew Scott Waugh, suo successore in India, e primo a proporre il nome di Everest per la montagna.

La scelta del nome è tuttavia ancora controversa, infatti sia Waugh che Everest erano soliti nominare le montagne con i nomi già assegnati ad esse dalle popolazioni locali. Tuttavia, nessuno dei due era a corrente di quello da sempre assegnato dai tibetani alla montagna ovvero Chomolungma, Dea Madre del Mondo.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *