• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Bike, Outdoor, Primo Piano

Il Tour de France 2017 sarà all’insegna della montagna

Tour de France 2016 – 21/07/2016 – Etape 18 – Sallanches / Megève (17 km CLM) – FROOME Christopher (TEAM SKY)

Dopo l’edizione 100 del Giro d’Italia, il grande ciclismo torna con il Tour de France, in partenza il 1 luglio da Düsseldorf, in Germania, con arrivo, da tradizione, sugli Champs-Elysées a Parigi il 23 luglio.

Un’edizione, la 104esima, all’insegna della montagna con il percorso che attraverserà tutte e cinque grandi catene montuose francesi: i Vosgi, il Giura, i Pirenei, il Massiccio Centrale e le Alpi. Era da 25 anni che non accadeva.

Dopo le prime tappe abbastanza semplici, la sfida vera per i ciclisti inizierà con la quinta tappa (5 luglio) che presenterà il primo arrivo in salita su La Planche des Belles Filles, dove le pendenze arriveranno fino al 20%. Ancora una pausa e poi si tornerà a pedalare il 9 luglio in montagna sul Massiccio del Giura con il passaggio sul Col de la Biche, il Grand Colombier (pendenza fino al 22%) ed il Mont du Chat. Sarà la tappa che prevedrà il massimo dislivello, 4600 metri.

È tempo poi di entrare nel cuore dei Pirenei con la 12esima tappa, 13 luglio, che vedrà i ciclisti impegnati nella scalata del col de Peyresourde. Per poter vedere le bici arrampicarsi sulle strade alpine bisognerà invece attendere la 17esima, 19 luglio, quando si passerà il Col du Galibier, e la 18esima, 20 luglio,  con l’arrivo al Col d’Izoard (2.361 m).

 

Foto: Tour de France 2016  – Tappa 18 – Sallanches / Megève  – FROOME Christopher (TEAM SKY)

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

  1. Non vedo l’ora che inizi questo Tour di France che sarà interessantissimo già solo perché, come avete scritto giustamente voi, verranno attraversate tutte le cinque catene montuose della Francia. E soprattutto le Alpi e i Pirenei non sono uno scherzo. Detto questo, Fabio Aru purtroppo è un po’ staccato nei pronostici, ma spero che riesca a stupire e quantomeno arrivare sul podio. Poi ho letto ieri di una promozione di Eurobet che rimborsa il 100% o il 50% sulle scommesse antepost riguardanti il vincitore del Tour (fonte: http://www.i-bookmakers.it/bonus-bookmakers.php), ma sono indecisa su chi puntare. Io punterei su Nairo Quintana perché lo ritengo ottimo, ma se dovesse avere un calo come al Giro e non finire la Grande Boucle sul podio come faccio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *