• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Primo Piano

Si aprono le danze in Karakorum con la vetta del Nanga Parbat

La stagione alpinistica in Karakorum è ufficialmente iniziata con il Nanga Parbat. La spedizione di Mingma Sherpa apre infatti le danze raggiungendo la vetta, con lui un portatore d’alta quota pakistano (fermatosi a 7500 metri) ed alcuni clienti. La spedizione dello sherpa è leggermente in anticipo rispetto alla tabella di marcia, tanto che la maggioranza degli alpinisti attesi in Pakistan non è ancora arrivata ai cambi base – alcuni nemmeno in Pakistan. 

Che il team fosse sulla montagna lo si sapeva dal 10 giugno, quando lo Sherpa aveva scritto sulla sua pagina Facebook di trovarsi a campo 3; il giorno seguente dava notizia di essere ad una mezz’ora dalla vetta, ma qualche ora dopo entrambi i post scomparivano lasciando il dubbio se la cima fosse stata toccata o meno. A darne conferma oggi Altitude Pakistan. 

Non ci sono grandi informazioni sulla salita, che con tutta probabilità è stata fatta dal versante Diamir seguendo la via Kinshofer. 

Mingma aveva appena concluso la stagione himalayana arrivando in vetta al Dhaulagiri ed al Makalu, la cui salita aveva avuto qualche strascico di polemica finendo nel calderone delle contestazioni di quei giorni. Lo sherpa con tranquillità aveva spiegato e fornito foto e, almeno per lui, si era chiarito il tutto.  

Secondo le informazioni date l’11 giugno dallo stesso Mingma (poi cancellate), per il nepalese si tratterebbe del suo decimo 8000 senza l’utilizzo di ossigeno supplementare. La stagione per lui non è ancora terminata, ad attenderlo infatti ora dovrebbe essere il K2. 

 

Foto di repertorio @ Mingma Sherpa 

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *