• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Cultura, Primo Piano

Le Alpi Apuane hanno il loro “David”, grazie allo streetartist Kobra

Siamo soliti incontrare la street art in altri contesti, su muri, palazzi, sottopassi e il resto della periferia delle grandi metropoli, ma questa volta l’artista Eduardo Kobra ha voluto fare qualcosa di diverso. Lo streetartist brasiliano, tra i più acclamati sulla scena internazionale, ha scelto per la sua ultima opera il candore di una parete di marmo, nella cava Gualtiero Corsi, sulle Alpi Apuane vicino a Carrara.

Il caratteristico tocco colorato e caleidoscopico si staglia ora sula superficie liscia e nobile del marmo bianco. Il soggetto individuato arriva da un accostamento chiaramente simbolico: Il volto, rivisto da Kobra, del David di Michelangelo, realizzato con il marmo, si staglia sulla cava da cui quel marmo sarebbe potuto provenire; come se fosse un ritorno all’origine a quando la scultura era solo un immagine nella mente dello scultore. L’opera è visionabile da diversi punti ed è raggiungibile a piedi avventurandosi tra le vie di montagna, partendo dai comuni di Colonnata o Bedizzano.

Questa opera d’arte è stata svolta con la collaborazione del Comune di Massa all’interno della serie tv “Muro”, realizzata da Level33 per Sky Arte HD in esclusiva. La speranza è però quella che si possa procedere con nuovi interventi e pianificare percorsi più completi. Il curatore David Diavù Vecchiato osserva che: “La società che gestisce la cava sta pensando di programmare delle visite organizzate. In tanti chiedono di vedere l’opera da vicino. L’idea lungimirante è proprio quella di realizzare opere nelle cave per renderle piano piano visitabili, per mostrare i panorami mozzafiato , ma anche il lavoro dei cavatori che è unico e affascinante. Le cave, ad esempio, il sabato e la domenica sono chiuse: c’è sul tavolo l’idea di realizzare una funicolare, che dal paese porti in cima alla montagna”.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *