• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Outdoor, Primo Piano, Running

Il coast-to-coast del Canada di corsa: il nuovo obiettivo del bisnonno Battista

Fonte: Ultrasport: Maratone e dintorni

4.028 Km di corsa dal comune bergamasco di Sedrina fino a Capo Nord, 5.502 km da Miami a Portland, 9.100 km sulla pista del suo centro sportivo in 100 giorni e 19.100 km in 239 giorni sulle strade della Valle Camonica, con una media di 80 chilometri al giorno. Questi i successi fino ad ora di Battista Marchesi, atleta bergamasco, che si accinge ad una nuova avventura: il coast-to-coast del Canada di corsa.

Il fatto quantomeno inusuale è che la carta d’identità di Battista recita 75 anni. Questo rende i traguardi raggiunti e la prossima avventura ancora più ammirevoli.

Fonte: l’Eco di Bergamo

Il prossimo viaggio infatti, che inizierà il 30 maggio e durerà 115 giorni, prevede di percorrere di corsa 8.000 km, da Vancouver ad Halifax, attraversando le Montagne Rocciose e passando per le Cascate del Niagara. Un percorso complesso che ha programmato insieme a un gruppo di Alpini espatriati in Canada. Infatti Battista ha spiegato che: “Era da tempo che avevo in mente questa impresa. Non era facile però organizzarla a causa della distanza e delle difficoltà linguistiche. Mi chiedevo chi poteva darmi una mano e guardando al mio cappello da alpini mi sono domandato chi meglio degli amici alpini mi potrebbe supportare in questa lunga corsa?”. Insieme a lui ci saranno il cugino Claudio Marchesi e l’amico Salvatore De Luca, che guideranno il camper che gli farà da supporto tra le tappe.

Ad accoglierlo in Canada al suo atterraggio ci saranno il sindaco di Vacouver, Gregor Robertson, e i rappresentati del Consolato generale d’Italia. Ma, anche qui in Italia, i rapporti con le istituzioni non mancano.  Luca Rosa, assessore allo sport di Brembate, in provincia di Bergamo, ha commentato: “Con Battista Marchesi si è creato un legame particolare ed è sempre un piacere quando viene da noi. In

Fonte: l’Eco di Bergamo

occasione del record che ha fatto registrare due anni fa si sono formate delle amicizie e in più è già da qualche tempo che si allena sulla nostra pista dove può contare anche sulla presenza della nostra squadra di atletica, le Frecce Giallo Blu”.

A fare il tifo e a seguirlo ci sarà tutta la famiglia: la moglie Bruna, i figli Roberto e Filippo, i quattro nipoti e anche i due pronipoti, perché Battista è anche diventato bisnonno pochi mesi fa.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.