• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Freerider precipita in un crepaccio. Lo sconvolgente video

Testo di Denis Falconieri
 
Le notizia, apparsa sul giornale svizzero “Le Nouvelliste”, è una di quelle sconvolgenti, il video ancora di più. 
 
Lo scorso dicembre, il fotografo inglese Jamie Mullner stava facendo free-ride non troppo lontano dalle piste battute di Saas-Fee, in Svizzera, quando è precipitato dentro un crepaccio profondo una ventina di metri. Grazie alla GoPro che aveva sul casco è riuscito a riprendere tutto. 

L’amico che lo seguiva è scampato alla caduta: Jamie l’ha contattato pochi secondi dopo rassicurandolo sulle sue condizioni di salute e confermandogli che era circa 20 metri più in basso: “Sto bene – ha detto – ma avrò bisogno di una mano per uscire: qui sotto è spaventoso!”. 
 
I soccorsi di Air Zermatt non si sono fatti attendere e hanno estratto l’uomo dal crepaccio. Le immagini girate sono stata nominate dall’azienda fabbricante di videocamere a partecipare alla selezione del miglior video dell’anno. 
Articolo precedenteArticolo successivo

4 Comments

  1. 20 metri in fondo a un crepaccio cosí stretto (non ci passano neanche gli sci) lui si trova in fondo senza un graffio? e mi sembra di vedere, un po’ sopra il punto dove si trova il “fortunatissimo” sciatore, impronte di scarpe come se le avesse fatte qualcuno che si é appoggiato durante una discesa.
    ma chi vogliono prendere per i fondelli? gente che non sa cosa é un crepaccio?
    ho dei seri dubbi sulla veridicitá dell’ accaduto, oggi si é disposti a tutto pur di farsi pubblicitá sopratutto usando internet e i cosidetti “social” (tra l’ altro Go Pro non se la passa bene economicamente)
    comunque sia buona giornata a tutti

  2. … non so dire se sia un falso, potrebbe: in ogni caso non l’ho trovato così toccante come mi aspettavo. Certo che se si sono inscenati l’incidente è proprio da poveracci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *