• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo

Afghani in vetta al Noshaq

immagine

KABUL, Afghanistan — Ce l’hanno fatta i quattro alpinisti afghani decisi a risollevare l’immagine del loro Paese con l’alpinismo. Hanno salito il Noshaq, 7.492 metri, la cima più alta dell’Afghanistan, che fino a poco tempo fa, era circondata da territorio minato e non è mai stata salita da alpinisti locali.

Ad arrivare sulla v etta, il 19 luglio scorso, sono stati Malang (35 anni, detto il poeta) e Amruddin (25, il più giovane del team). I due, entrambi originari della regione Wakhan, hanno piantato la bandiera del loro paese sulla vetta alle 14.30 dopo una lunga e difficile scalata durata diverse ore.

"E’ un grande messaggio di speranza per l’Afghanistan – ha commentato il loro team – soprattutto riguardo le lotte tra le diverse etnie interne al paese: loro si considerano prima di tutto afghani". La spedizione è stata accolta con entusiasmo in tutti i villaggi che ha incontrato sulla via del rientro e ha ricevuto onori anche nella capitale.

Sara Sottocornola

Related links:
Alpinismo per la pace: afghani sul Noshaq

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.