• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità

Incidenti: colpa delle previsioni amatoriali?

immagine

CHAMONIX, Francia — E’ polemica, in Francia, sulle previsioni meteo "non professionali" spesso prese a riferimento da escursionisti e alpinisti prima di andare in montagna. Ad alzare la voce è stata nientemeno che Meteo France, dopo la serie record di soccorsi che un paio di settimane fa ha visto effettuare 25 recuperi sul Monte Bianco a causa del maltempo.

"I dilettanti non hanno nè i mezzi nè la preparazione adatta a formulare previsioni meteorologiche affidabili – ha detto Yan Giezendanner, meteorologo di Meteo France di stanza a Chamonix, in un’intervista con Tv Mountain -. La maggior parte di loro basa le previsioni su dati online che provengono da database americani, la cui qualità non è nemmeno paragonabile a quella di Meteo France".

Sotto accusa, in particolare, c’è un sito web di Chamonix che viene regolarmente consultato dagli alpinisti e le cui previsioni, a volte, sono persino stampate e diffuse negli uffici turistici. A far irritare il meteorologo, probabilmente, anche una recente inchiesta di Montagnes Magazine che pubblicava una classifica nella quale le previsioni di Meteo France erano posizionate ad un livello di affidabilità inferiore a quello dei siti di semplici appassionati.

"E’ pericoloso affidarsi a queste previsioni – ha detto Giezendanner -. Negli ultimi trent’anni, grazie al miglioramento delle previsioni meteo, c’è stato un declino degli incidenti mortali dovuti al maltempo. Ma ora, con il proliferare di questi siti amatoriali, la situazione rischia di invertirsi".

Sara Sottocornola


Interview on TvMountain

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.