• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo

Urubko: l'importanza della cordata

immagine

BERGAMO — "Gli amici sono la cosa più preziosa della vita. Da loro impari e a loro insegni, condividendo le esperienze. Una delle persone più importanti della mia vita è Simone Moro, l’altro è Serguey Samoilov. Non ho ancora realizzato la sua scomparsa". Scoprirete un Denis Urubko nuovo, in questa seconda puntata dello speciale di Montagna.tv. Uno dei più grandi fuoriclasse della storia, ma che non riesce a concepire la sua vita senza i compagni di cordata, non solo sulla montagna ma anche nella vita di tutti i giorni.  

"Potei definirli così – racconta Urubko – Simone: sorriso e forza. Serguey: esperienza e pazienza". Urubko, inizia questa seconda parte di intervista raccontando l’importanza che Moro ha avuto nella sua vita e nella sua crescita professionale. Racconta simpatici e significativi aneddoti delle loro spedizioni, che lui definisce "un’avventura continua".

Poi, quasi, si commuove ricordando l’amico e maestro Samoilov, scomparso sul Lhotse la scorsa primavera. "Psicologicamente ho realizzato cosa è successo – racconta Urubko – ma sentimentalmente no. Quando vado a dormire, non sono sicuro che domani non mi sveglierò con una sua telefonata".

Urubko parla poi della differenza tra alpinsiti occidentali, più sentimentali, e quelli dell’est, dove lo spirito è più stoico e sportivo. "Da noi l’alpinismo è un’attività con un obiettivo per cui bisogna lottare – dice l’alpinista -. Ci sono programmi, premi, medaglie, esami. Da voi è tutto diverso. Io sono felice di avere incontrato Simone e di aver riscoperto il lato romantico del mio alpinismo, e sono felice che i miei genitori mi abbiano insegnato l’importanza della lettura, della musica e della poesia".

E così Urubko racconta del suo lavoro in teatro, come attore, e del mondo dello spettacolo che per anni è stato il suo. Ma è un mondo, come quello del giornalismo, che poi ha lasciato per entrare nell’esercito. Perchè voleva essere protagonista della sua vita, e non "vivere le vite di altri".

La videointervista è stata girata alcune settimane fa nella Bergamasca, alla Maresana e ha un’interprete d’eccezione: Simone Moro. Non perdete l’appuntamento con l’ultima, entusiasmante puntata che andrà in onda su Montagna.tv la prossima settimana.

Sara Sottocornola

Related links:
Il senso di Denis per le vette (puntata 1)
Urubko, "cantore" dell’estremo (puntata 3)

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *