• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo

Un spedizione italiana al Khan Tengri

immagine

ASTANA, Kazakistan — Sono partiti sabato scorso i membri della spedizione italiana diretti al Khan Tengri, la più alta montagna del Kazakistan di 7.010 metri. Gli alpinisti tenteranno di raggiungere la vetta scalando una via di misto, che sale lungo lo spigolo nord.

Sono partiti sabato 25 luglio diretti al campo base del Khan Tengri, la più alta montagna del Kazakistan di 7.010 metri. Il monte si trova lungo il confine con il Kirghizistan e nella catena montuosa del Tien Shan.

La spedizione vuole arrivare in cima scalando la via di misto che sale lungo lo spigolo nord. Monteranno campo 1 a 4.700 metri di quota, poi campo 2 a 5.500, e infine campo 3 a 6.000 metri.

La squadra è composta da Roberto Tremolada, Gian Battista Bissi, Nicola Bonatti, Claudio Moscotti, Sergio Pastori, Riccardo Pezzoli, Paolo Renoldi, Luca Storoni, membri dell’Associazione sportiva dilettantistica G2 – Alpinismo d’alta quota. Del gruppo doveva far parte anche una donna, Simona Pogac. Ma a seguito di alcuni problemi di salute, procurati durante la sua ultima spedizione all’Everest, che aveva tentato di scalare insieme a Tremolada e ad altri la scorsa primavera, l’alpinista ha dovuto rinunciare.

Il ritorno in Italia è previsto per il 18 agosto.

Valentina d’Angella
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *