• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo

K2: smentita la vetta di Egocheaga

immagine

ISLAMABAD, Pakistan — "Errore: Jorge Egocheaga non è arrivato sulla cima del K2. E’ ancora qui per fare un secondo tentativo". Il laconico e sconcertante messaggio è apparso sul sito di Louis Rousseau, alpinista francese parte della spedizione austriaca di Gerfried Goetschl.

"Sono stanco, ma sto bene – aveva detto la settimana scorsa Egocheaga  -. Sono arrivato in cima domenica mattina alle 7.30 e in tre ore e mezza sono tornato a campo 3, dove mi aspettavano i miei compagni per rientrare al base. Ora sono qui con loro e li aiuterò nel loro tentativo di vetta".

Questo racconto, riportato da Explorersweb e dal sito del compagno di spedizione Martin Ramos, aveva suscitato sorpresa e perplessità in molte persone. I primi ad avanzare dei dubbi sono stati gli altri alpinisti che si trovavano al campo base del K2, tra cui l’austriaco Christian Stangl e Santiago Quintero. Entrambi, saliti per acclimatamento negli stessi giorni, avevano notato le condizioni pericolose della parete dovute alla grande quantità di neve fresca caduta nei giorni precedenti.

Arrivare sulla vetta così presto, infatti, è già di per sè difficile nei giorni di bel tempo. Per un alpinista, da solo, con la traccia da battere, e per di più partito da campo 3 anzichè dal classico campo 4 sulla Spalla, sarebbe stata davvero un’impresa da record.

Nessuno si aspettava, però, una smentita via web da un altro alpinista. Cosa che invece è successa nei giorni scorsi, quando sul sito di Russeau è comparso quel messaggio. Per ora, da parte di Ramos ed Egocheaga, c’è silenzio stampa…

Sara Sottocornola    

Related links:
K2, vetta a sorpresa per Egocheaga?
http://www.louisrousseau.com/

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *