• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Alpinista muore sul Grossglockner

immagine

HEILIGENBLUNT, Austria — Un alpinista friulano è morto sabato pomeriggio sulla parete sud del Grossglockner, con i suoi 3.798 metri, la montagna più alta delle Alpi austriache. L’uomo si è sentito male mentre si trovava nei pressi di un rifugio a circa 2.800 metri. Il malore lo ha stroncato sul colpo.

La vittima è un 51enne friulano, socio Cai, componente del Soccorso Alpino di Forni Avoltri e caposquadra a Paularo. Alpinista esperto, era già stato più volte su quella montagna, la più alta delle Alpi austriache ed Orientali.

L’uomo e altri 3 compagni stavano scalando la sud del Grossglockner sabato scorso. Il programma del giorno prevedeva di raggiungere il rifugio a quota 3.454 metri, per poi andare in vetta domenica.

Nel pomeriggio erano arrivati nei pressi di un bivacco a circa 2.800 metri di quota. In quel momento stavano salendo un costone innevato quando il 51enne si è accasciato al suolo. Gli amici hanno subito tentato di soccorrerlo e un medico, giunto sul posto, ha anche provato a rianimarlo. Ma invano.

Il soccorso alpino austriaco è poi intervenuto  con l’elicottero e ha recuperato il corpo. La salma è stata trasportata nella camera mortuaria del comune di Matrei, paese dell’Osttirol, in attesa del trasferimento in Italia. Pare che ad ucciderlo sia stato un collasso cardiocircolatorio.

Valentina d’Angella
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *