• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo

Dal Bianco al Rosa attraverso il Cervino

immagine

AOSTA — Concatenare la scalata del monte Bianco, del Cervino e del Rosa, compiendo i trasferimenti in bici e concludendo entro le 24 ore. Questa la nuova sfida di Simone Origone, campione valdostano di sci di velocità e poliedrico atleta degli sport di montagna. La partenza attende il via libera delle condizioni meteo, ed è prevista orientativamente per fine luglio e inizio agosto.

Ventiquattro ore no stop su e già giù per le tre montagne più importanti delle Alpi Occidentali, ovvero: "La Valle d’Aosta da Ovest a Est". Simone Origone vuole infatti scalare il monte Bianco e il monte Rosa, passando per il Cervino, concatendando le salite e spostandosi solo in bicicletta e a piedi.

La partenza è prevista da Chamonix tra la mezzanotte e l’una. Salirà fino al rifugio del Goûter, sulla via normale francese di salita, per poi raggiungere la vetta del Bianco. Poi scenderà dal Dôme du Goûter sul lato italiano, passando dal rifugio Gonnella fino a alla Val Veny, dove inforcherà la bicicletta per attraversare tutta la valle.

Arrivato a Cervinia salirà la via normale del Cervino: passerà dalla capanna Carrel e dopo la vetta proseguirà attraverso il ghiacciaio del Grenz verso la cima Dufour, la vetta più alta del Monte Rosa. L’impresa si concluderà alla capanna Margherita (4.559 metri), la più alta d’Europa.

In totale 160 chilometri, di cui 60 a piedi e 100 in bici, con oltre 11 mila metri di dislivello positivo. Non resta dunque che attendere le condizioni meteo giuste e poi tutto sarà pronto per la partenza, prevista tra luglio e agosto

Simone Origone, 30 anni, maestro di sci, guida alpina di Champoluc, 5 volte campione del mondo di sci di velocità e detentore del record di 251,4 km/h, è un amante delle sfide di questo tipo: già nel 2007, infatti, aveva scalato non stop tutti i quattromila del gruppo del Monte Rosa in 17 ore a 40 minuti.

Valentina d’Angella

Foto courtesy of Simoneorigone.it

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.