• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Gallery, Natura, Primo Piano

La celebrazione della natura italiana, gli scatti di “Obiettivo Terra”

La Giornata Mondiale della Terra è stata l’occasione per promuovere le bellezze e la cultura con il concorso fotografico “Obiettivo terra” ad opera della Fondazione UniVerde e Società Geografica Italiana. Del resto in Italia esistono 24 parchi nazionali, 27 aree marine protette e un centinaio di zone protette a livello regionale: uno tesoro ambientale, paesaggistico e di biodiversità che merita di essere comunicato.

A vincere il concorso è stata la giovane Tania De Pascalis, prima donna in otto edizioni a ottenere la menzione più importante, ma hanno partecipato anche molti altri giovani e donne: più della metà delle 1300 foto in concorso sono state scattate da under 35, il 40% da fotografe.

Filippo Bencardino, presidente della Società Geografica Italiana, ha detto: «Si tratta di fotogrammi di grande valore artistico e identitario, che vanno ad arricchire un archivio che diventa sempre più consistente».

Il presidente della Fondazione UniVerde, Alfonso Pecoraro Scanio, ha sottolineato che: “Questa edizione è stata dedicata ai Parchi colpiti dagli episodi sismici, primo tra tutti il Parco nazionale dei Monti Sibillini che, a causa della distruzione della sede, è stato costretto a sospendere la sua attività e a spostare i suoi uffici”.

Per il terzo anno consecutivo i migliori scatti verranno esposti al Palazzo delle Nazioni Unite a New York, in collaborazione con la rappresentanza permanente d’Italia presso l’Onu.

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

  1. Fa venir voglia di andare a pattinare..come di fatto avviene su laghi ghiacciati in tutto il mondo, mentre qui in Italia tale pratica viene poco incoraggiata e pubblicizzata.Anzi…viene osteggiato pure il pattinaggio inline su strada o piste ciclabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *