• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Primo Piano

Al via il nuovo bacino artificiale per il Passo del Tonale

Fonte: l’Adige

Se ne parla dal 2004 del bacino di Valbiolo per l’innevamento artificiale del Comprensorio del Tonale, quando fu deliberato dalla provincia e inserito nelle relazioni di bilancio ma senza mai procedere con i passi concreti. Gli ultimi inverni avari di precipitazioni hanno riportato il progetto tra le priorità.

É iniziata infatti la procedura di valutazione di impatto ambientale secondo le norme di legge. La documentazione è disponibile per chiunque sul sito provinciale di valutazione ambientale. Lo studio si rende necessario per studiare l’impatto dell’opera su: clima, corso d’acqua, idrologia, paesaggio, suolo, fauna, flora, vegetazione, la stabilità dei versanti, idrogeologia, ecosistemi e rumore.

La sede del futuro lago artificiale sarà nel comune di Vermiglio a 2.066 metri e permetterà di innevare le piste fin dal ponte dell’Immacolata, se non ci sarà, ancora una volta, abbastanza neve naturale. L’invaso avrà un volume di 120.850 metri cubi alimentato tramite pompaggio e avrà un prelievo massimo di 15 litri al secondo dal Rio Valbiolo e di 40 litri al secondo dalla Vermigliana. Il lago è pensato per una fruizione anche estiva, prevedendo sponde poco scoscese e una recinzione in legno, migliorando l’offerta non solo invernale.

Se tutto procederà secondo le previsioni della società degli impianti l’opera sarà ultimata entro l’inverno prossimo.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.