• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Tre morti sulla normale del Castore

immagine

GRESSONEY, Aosta — Una cordata composta da 4 alpinisti è precipitata per 300 metri mentre scendeva dalla via normale del Castore, nel massiccio del monte Rosa. Tre di loro sono morti, mentre un quarto è rimasto ferito. L’incidente, avvenuto sul ghiacciaio, sarebbe stato provocato dal maltempo.

La notizia è di pochi minuti fa. Secondo le prime ricostruzioni probabilmente i 4 alpinisti si trovavano sotto il Colle del Felik, sopra il rifugio Quintino Sella, dove solitamente si trascorre la notte prima di tentare la vetta del monte Castore. Erano nella fase di discesa, a circa 3.900 metri, quando verso le 14 è scoppiato il temporale.

La cordata è caduta, facendo un volo di 300 metri che è costato la vita a 3 di loro, mentre il quarto sarebbe rimasto ferito. Il Soccorso Alpino valdostano, avvisato per telefono da un cittadino francese, lo ha recuperato e trasportato all’ospedale Parini di Aosta.

La salita è un percorso sul ghiacciaio, ha dei tratti esposti ma non presenta particolari difficoltà. Il Castore, scalato dalla via normale, è considerato uno dei 4000 più facili delle Alpi.

Valentina d’Angella
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *