• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Sport

Pronti alla combinata in Valchiavenna

immagine

CHIAVENNA, Sondrio — Grandi appuntamenti, in Valchiavenna, per gli skyrunner e gli appassionati di corsa in montagna. In programma c’è una combinata spettacolare, che comincerà domenica 19 luglio, con la gara di chilometro verticale "Chiavenna – Lagünc" dove il campionissimo Marco De Gasperi tenterà di siglare un nuovo record, e si concluderà domenica 26 luglio con il Trofeo Madonna d’Europa, seconda tappa di campionato italiano.

La Chiavenna-Lagunc è giunta ormai alla 24esima edizione. Il percorso, testato lo scorso anno, si svolge lungo una mulattiera molto ripida dalla località Loreto di Riva La Mera, 352 metri di quota, fino all’alpeggio di Lagünc, 1.352 metri. Lo sviluppo è di circa 3 chilometri.

Lo scorso anno, De Gasperi aveva chiuso il percorso in soli 31 minuti 42 secondi e 9 centesimi: un record mondiale. Quest’anno parteciperà ancora alla gara, con l’obiettivo di fare ancora meglio nonostante alcuni acciacchi di stagione. Ma dovrà guardarsi da concorrenti agguerriti come Riccardo Sterni, che sarà sicuramente ai cancelli di partenza, e dai piemontesi Martin e Bernard Dematteis, reduci da performance vicine al record, che devono però ancora confermare la loro presenza.

La gara partirà alle 9.30, dopo il sorteggio pettorali. Ogni atleta partirà a distanza di 30 secondi da quello precedente. Al termine della gara, la consueta festa a base di prodotti tipici: dalle ore 12, sarà possibile pranzare a base di polenta, salsicce e specialità alla piota.

La seconda prova della combinata è il Trofeo Madonna d’Europa, seconda tappa del campionato italiano di specialità, che si correrà domenica 26 luglio in alta Valle Spluga tra Campodolcino, Madesimo e Motta.  Il tracciato sarà inedito, e verrà testato in vista del Campionato mondiale individuale e per nazioni di corsa in montagna, in programma tra il 3 e il 6 settembre a Campodolcino.

Sara Sottocornola

Foto courtesy Maurizio Torri

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.