• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Rubano soldi e grappa al rifugio Dal Piaz a Feltre

Fonte: dolomitipark.it

Hanno rotto un vetro a sassate e han divelto la finestra. Così gli individui che hanno rubato soldi e grappa si sono introdotti nel rifugio Dal Piaz a Feltre.

I due titolari, Erika De Bortoli e il marito Mirco Gorza, vista la bella stagione avevano deciso di anticipare l’apertura, che solitamente avviene a giugno, aprendo nei weekend. Dopo la chiusura di domenica, i due si sono recati in quota per preparare il rifugio per il periodo Pasquale e hanno trovato la triste sorpresa. Gorza spiega: “Siamo arrivati verso le 10-11 per fare gli impasti per il fine settimana e abbiamo trovato il serramento della finestra vicino al caminetto divelto e il vetro spaccato con un sasso. Hanno portato via 150 euro più o meno di fondo cassa e una bottiglia di grappa. Sono avvilito, una cosa brutta”. Sempre Mirco precisa proprio la cosa che lascia più sgomenti: “Pensi che lassù sia impossibile che succedano cose così, invece ecco”. Sì, perché i rifugi e i bivacchi sono ritenuti da tutti luoghi che danno riparo agli avventori, anche in difficoltà, sono visti come luoghi sicuri. Ma sono indifesi rispetto ai vandali e ai ladri. Si suppone sempre che le vette siano troppo sacre per certi atteggiamenti e invece a volte i fatti ci fanno ricredere.

Ennio De Simoi, presidente della sezione di Feltre del Club alpino italiano: “Una mancanza di rispetto per il senso stesso di quello che è un rifugio di montagna, che come tale dovrebbe essere rispettato solo perché si chiama rifugio. Quello che fa male è l’atto di per sé, il vandalismo irriguardoso del senso stesso di andare in montagna. Se qualcuno ha incrociato persone sospette, lo segnali”.

Ora si pensa a riparare la finestra ma essendo un rifugio in quota, la spesa sarà sicuramente più elevata del normale: vista la difficoltà di accesso o la ditta incaricata di riparare la finestra dovrà raggiungere il rifugio o si dovranno portare a valle i materiali. Mirco e Erika non si lasciano scoraggiare da questo brutto episodio comunque e garantiscono che nonostante tutto il “Dal Piaz” sarà aperto oggi, domenica e lunedì dalle 9 alle 16.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *