• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Dolomiti, due incidenti nel weekend

immagine

BOLZANO — Due distinti incidenti hanno causato la morte di due persone ieri, in Dolomiti. Il primo è capitato a una donna tedesca che è caduta mentre saliva sulla cima Jaufenspitze, tra la val Passiria e la val Ridanna. Il secondo invece a un giovane trentino, che a causa della nebbia è precipitato in un canalone mentre correva sulla cresta delle Vette Feltrine.

La donna è una cittadina di Berlino di 45 anni, in vacanza in Alto Adige. Stava percorrendo un sentiero piuttosto impegnativo verso la cima Jaufenspitze, tra la val Passiria e la val Ridanna. A quanto pare ieri si trovava a circa 2.500 metri quando è scivolata: sarebbe precipitata per una cinquantina di metri, prima di schiantarsi su alcune rocce.
 
Gli uomini del Soccorso alpino l’hanno poi individuata e recuperata, anche se per lei era ormai troppo tardi. Lo stesso è valso per il 26enne di Feltre. Il giovane al mattino era partito per fare una corsa in montagna sulla cresta delle Vette Feltrine, e al momento dell’incidente si trovava nel territorio di Mezzano, nella valle trentina di Primiero.
 
Dopo qualche ora però una fitta nebbia è scesa fino a 1900 metri. Forse per il cattivo tempo, o forse semplicemente per un passo falso, lo skyrunner è caduto in un canalone, in prossimità della Malga Val di Stua. Incerta l’ora dell’incidente. Due abitanti di Mezzano hanno ritrovato il suo corpo nel pomeriggio e dato l’allarme.
 
Valentina d’Angella
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *