• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Esteri

Maltempo, 25 recuperi sul Bianco

immagine

CHAMONIX, Francia — "Ma queste persone hanno guardato le previsioni meteo prima di partire?". Questo l’interrogativo che si pongono gli uomini del plotone d’alta montagna della Gendarmeria di Chamonix, che tra martedì e mercoledì hanno dovuto effettuare 25 soccorsi sul Monte Bianco a causa del maltempo. Tra loro, per giunta, anche diverse guide alpine.

"Abbiamo passato una notte e un giorno a raccogliere dispersi sulla montagna – hanno detto i soccorritori al giornale francese Le Dauphine -. Ci chiediamo se queste persone abbiano controllato le previsioni: il maltempo era stato chiaramente annunciato. Siamo sconcertati, anche perchè non sono insperti: tra di loro, anche delle guide alpine. Ringraziamo i gestori dei rifugi per il supporto e la collaborazione anche durante la notte".

In totale, le persone disperse sul Bianco martedì sera erano 25. Un po’ alla volta, con l’elicottero, con squadre di terra e con le funivie, il soccorso francese li ha riportati a valle.

I primi sono stati tre alpinisti sull’Aiguille du Midi, sorpresi dalla bufera durante la scalata. Recuperati dal soccorso, sono stati riportati a valle verso le 10 di sera con la funivia, riaperta per l’emergenza. Altri sono stati trovati in difficoltà sul Dôme du Goûter: partiti dal rifugio a 3800 metri, non sono riusciti a ritornarvi e sono stati trovati in trune di neve scavate precedentemente dalle guide.

Altri alpinisti sono stati soccorsi sulla via normale del Bianco, sulla cresta del Piton des Italiens a circa 4.300 metri di quota; altri sono stati raggiunti nella notte al Col du Midi, da soccorritori a piedi. Due hanno trascorso la notte sullo sperone del Frendo e sono stati recuperati la mattina successiva.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.