• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Punta Dufour, muore guida francese

immagine

ZERMATT, Svizzera — Era appena terminata l’operazione di soccorso per un suo cliente, che si era sentito male per la quota, quando una fatale scivolata ha portato alla morte una guida alpina francese sulla Punta Dufour del Monte Rosa. Incredibile la dinamica: una roccia ha tranciato di netto la sua corda d’assicurazione, facendola precipitare per 500 metri.

A dare notizia dell’incidente, accaduto mercoledì intorno alle 13.30, sono la stampa svizzera e francese. La guida alpina, un esperto scalatore francese di 52 anni, aveva accompagnato due clienti inglesi sui 4.634 metri della Punta Dufour del Monte Rosa, la più alta delle Alpi dopo il Monte Bianco.

Lassù, però, uno dei clienti non si è sentito bene, probabilmente a causa dell’alta quota. Circa 50 metri sotto la vetta, la guida si è resa conto che non ce l’avrebbe fatta a proseguire e ha chiamato l’elicottero della Air Zermatt perchè venisse a soccorrerlo. Nel giro di poco, l’alpinista che si sentiva male è stato recuperato con il verricello e riportato a valle.

Alcuni minuti dopo la partenza dell’elicottero, la roccia su cui era appoggiata la guida alpina si è mossa dalla parete e l’uomo si è ritrovato faccia a terra nella neve, poco lontano dal bordo di un precipizio. Nulla di grave, se non fosse che la roccia, precipitando, è finita proprio sulla corda a cui era legata la guida alpina, tranciandola di netto.

L’uomo è precipitato per circa 500 metri, morendo sul colpo.

Sara Sottocornola
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.