• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Turismo

Ecco il nuovo il rifugio Nani Tagliaferri

SCHILPARIO, Bergamo — Riapre il prossimo weekend il rifugio Nani Tagliaferri e con una veste completamente rinnovata. La struttura, posta nella splendida Val di Scalve a 2.328 metri di quota, la più alta delle Orobie, da oggi avrà più posti letto, nuovi bagni e servizi, e sarà dotata di pannelli solari. E l’inaugurazione sarà una festa.

A festeggiare la riapertura saranno presenti, oltre alle autorità, anche tantissimi turisti. Il rifugio Nani Tagliaferri infatti, è già al completo per il prossimo weekend dell’11 e del 12 luglio. Il che vuol dire che una cinquantina di persone dormiranno a 2.328 metri di quota, nella verdissima Valle di Scalve.
 
Come ci dice infatti il rifugista, Francesco Tagliaferri, i posti letto sono passati da 35 a 50, e sono stati aggiunti altri bagni, con acqua calda ovunque. Altra novità della struttura i pannelli solari, che garantiscono energia 24 ore su 24, seppure rimarrà a disposizione un generatore per le emergenze.
 
Per raggiungere il rifugio la via principale è quella che sale da Schilpario, frazione di Ronco, e porta in 4 ore di cammino al Tagliaferri, seguendo il segnavia 413. Ma si può arrivare anche dai segnavia 321, 324, 416, 12 e 13.
 
Gli interventi di ristrutturazione rientravano nel progetto "Il rifugio di montagna un presidio culturale, ambientale ed educativo al passo con i tempi", realizzato con l’aiuto della Regione Lombardia e della Fondazione della Comunità Bergamasca.
 
 
Valentina d’Angella
 
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *