• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Esteri

Ecrins, comprensori invasi dai ratti

immagine

LA GRAVE, Francia — Ratti in ogni dove, che mangiano e distruggono tutto quello che incontrano sul loro percorso. Questa la terribile emergenza che stanno affrontando abitanti e operatori turistici di La Grave, nota località sciistica delle Alpi francesi, che sorge ai piedi del massiccio d’Ecrins.

L’orda di ratti è salita dalla valle e sta infestando anche la vicina località di Villar d’Arène e il colle del Lauteret, dove sorge uno dei giardini botanici più belli del mondo: ospita più di 2000 specie di piante d’alta quota provienienti da Alpi, Montagne Rocciose, Caucaso, Himalaya, Giappone, Artico, Ande, Africa, per un valore di ventimila euro.

I ratti, affamati, si infilano dappertutto, nelle case, nelle cantine, nei magazzini, nelle baite, negli orti. E stanno distruggendo tutto ciò che incontrano. Il giardino botanico è stato protetto con fossati e griglie costruite appositamente per lo scopo. I gestori degli impianti da sci sono preoccupati che possano danneggiare i cavi delle seggiovie e delle funivie, ma gli esperti sembrano escludere questo tipo di rischio.

I contadini e gli albergatori, invece, sono già in ginocchio. Hanno dato l’allarme subito e hanno chiesto aiuto alle autorità, perchè questo flagello rischia di compromettere in modo irreparabile la loro attività.
 

Sara Sottocornola
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *